News

  • Smart City, 11 mila imprese sarde coinvolte

    05/10/2015

    Sono 10.826 le imprese artigiane sarde le "città intelligenti" che utilizzano le migliori tecnologie Ict a disposizione per ottimizzare l'efficienza e migliorare quindi il benessere e la qualità della vita dei suoi abitanti.

    Sono 10.826 le imprese artigiane sarde coinvolte nello sviluppo delle "Smart city" nell'isola, le "città intelligenti" che utilizzano le migliori tecnologie Ict a disposizione per ottimizzare l'efficienza e migliorare quindi il benessere e la qualità della vita dei suoi abitanti. Molte sono già operanti, altre invece sono ancora in fase di avvio. 3.924 si trovano nella vecchia provincia di Cagliari, 1.280 in quella di Nuoro, 610 a Oristano e 5.012 in quella di Sassari. Sono i dati forniti da Confartigianato in occasione della seconda edizione di "Smart Cityness", il festival dedicato alla tecnologia smart che è cominciato oggi e che terminerà domenica all'ex Vetreria di Cagliari.
    Le tipologie? In Sardegna 4.217 si concentrano nell'ambito del sistema casa, 514 nell'ambiente, 1.908 nel trasporto, 451 nella smart mobility-Ict e ben 3.590 nello smart living. I numeri sono del Centro studi nazionale di Confartigianato, che ha rielaborato i dati Istat-Asia, Unioncamere-Infocamere ed Excelsior del 2014.

     "Quello delle piccole imprese Ict - sottolinea Maria Carmela Folchetti, presidente di Confartigianato Imprese Sardegna - è un settore nel quale spicca la componente artigiana, espressione di abilità, personalizzazione, flessibilità nella risposta a domande sempre più complesse e sofisticate che provengono dalle imprese e dai cittadini. Rappresentare gli 'artigiani digitali' significa mettere a disposizione del Paese grandi competenze di innovazione spesso trascurate a favore delle grandi multinazionali e che invece possono e devono contare di più nei prossimi decisivi passaggi per la modernizzazione della Sardegna e del Paese, dall'Agenda digitale alle smart city".

    www.cagliaripad.it